Le interviste carnivore: Giulio Pandeli

Giulio Pandeli nasce a Fiesole (Firenze) il 9 febbraio 1985. Il primo incontro col mondo delle piante carnivore avviene alla tenera età di cinque anni, quando i genitori gli regalano una piccola Dionaea muscipula. Le varie esperienze, unite ai primi contatti con i pochi appassionati dell’epoca, lo porteranno nel 1998 ad essere il più giovane socio dell’allora nascente Associazione Italiana Piante Carnivore. Uno dei coltivatori Italiani più stimati attualmente ricopre la mansione di coordinatore dei progetti conservazione AIPC, portando avanti progetti, monitoraggi e ricerche sulle zone umide italiane. Continue reading “Le interviste carnivore: Giulio Pandeli”

Le interviste carnivore: Andrea Amici

Nato il 19 ottobre 1971, Andrea Amici, uno dei più grandi esperti italiani di piante carnivore, è punto di riferimento per tutti i coltivatori. Ammaliato in tenerissima età da Dionaea muscipula, coltivatore da trentanni, è impegnato nella divulgazione. Selezionatore di importanti cloni, come quelli di Sarracenia codificati come A60MK, un esemplare di S. alata var. nigropurpurea scurissimo, la famosissima flavona F199MK e tantissimi altri. Continue reading “Le interviste carnivore: Andrea Amici”

Le interviste carnivore: Marco Santagati

Nato nel 1980, Marco Santagati, da tutti conosciuto come Marco Sarraceniaceae Asclepiadoideae, relatore fisso all’annuale meeting siciliano di Messina all’Orto Botanico “Pietro Castelli” è socio AIPC e NASC.
Appassionato di molti generi, grande conoscitore del genere Sarracenia, gestisce Carnipedia, da sempre impegnato nella sensibilizzazione ecologica e nella realizzazione di sistemi detti a migliorare l’ecosostenibilità e la comodità del coltivatore. Continue reading “Le interviste carnivore: Marco Santagati”

Le interviste carnivore: Marcello Catalano

Nato il 28 luglio 1975, Marcello Catalano, naturalista, è stato il fondatore dell’Associazione Italiana Piante Carnivore (AIPC). Nel suo curriculum è facile leggere importanti esperienze lavorative come giardiniere ai Royal Botanic Garden di Sydney, ai Royal Botanic Garden di Kew, a Borneo Exotics e all’Orto botanico di Pavia. Autore di Coltivare le Piante Carnivore, Growing Carnivores e Nepenthes della Thailandia, ha descritto sette nuove specie: N. andamana, N. chang, N. kerrii, N. suratensis e N. mirabilis var. globosa nel 2010, N. rosea nel 2014 e N. kongkandana nel 2015. Continue reading “Le interviste carnivore: Marcello Catalano”

Le interviste carnivore: Daniele Righetti

Nato il 19 febbraio 1988, Daniele Righetti, già all’asilo interessato più alle aiuole degli iris che ai giochini, si laurea in Scienze Naturali nel 2012, diventando Dottore in Scienze della produzione e protezione delle piante nel 2016 alla facoltà agraria di Milano. Coltivatore carnivoro ventennale, negli anni sviluppa le competenze base per affrontare i lavori manuali per la realizzazione delle strutture dette alla coltivazione diretta. Già vincitore del prestigioso premio Furio Ersetti nel 2012 con la sua Roridula Dentata, successo sfiorato nel 2008 con Nepenthes truncata. Recentemente la sua collezione ha ricevuto il riconoscimento SOI di livello nazionale, ed è stata riconosciuta anche dal Corpo forestale dello Stato. Continue reading “Le interviste carnivore: Daniele Righetti”

Muschi ed epatiche comuni nei vasetti delle piante carnivore

Muschi ed epatiche comuni nei vasetti delle piante carnivore è un documento scritto nel 2015 da Giulio Pandeli, oggi ho voluto riproporlo perché lo trovo molto interessante, sicuro che chi curioso come me, non potrà che apprezzarlo.

Non volendomi dilungare troppo, spendo poche righe per introdurre a chi si avvicina per la prima volta alla divisione, queste piante. La grande caratteristica che mi affascina nei muschi di Bryophyta è la mancanza di tessuto vascolare. E’ stato stimato che questo phylum conta più di 10.000 specie, tra cui il nostro amato Sphagnum. sp, a cui appartengono alcune delle specie che possono accumulare grande quantità di acqua, per osmosi, nei loro tessuti.
Nel ringraziare Giulio per la sua grande disponibilità, vi auguro una buona lettura. Continue reading “Muschi ed epatiche comuni nei vasetti delle piante carnivore”

La vita, l’acqua e le piante carnivore: i segreti del monossido di diidrogeno nella coltivazione.

Dopo l’ultima glaciazione (10.000 a.C.) il paesaggio terreste venne profondamente trasformato e se bene il legame tra vita e acqua sia assai più profondo, la rivoluzione neolitica segnò invece un traguardo per la sedentarietà dell’uomo e l’interesse per la produzione di risorse alimentare, cosi da far nascere le prime forme di allevamento e di coltivazione. Un po’ presto per parlare di coltivazione hobbistica di piante carnivore, ma questo fu certamente il primo mattone fondamentale. Continue reading “La vita, l’acqua e le piante carnivore: i segreti del monossido di diidrogeno nella coltivazione.”

Semina di Sarracenia

Nella storia evolutiva delle piante il seme segna un grosso traguardo per la diffusione delle Spermatofite (dal greco spèrmatos che significa seme e phytòn, ossia pianta), infatti le Tracheofite (piante vascolari) appartenenti a questa superdivisione sono le sole che hanno come risultato della riproduzione sessuale i semi. Continue reading “Semina di Sarracenia”